Domino’s vuole appianare di piГ№ 800 pizzerie per Italia. La successione mondiale di pizzerie investe sul Belpaese

Domino’s vuole appianare di piГ№ 800 pizzerie per Italia. La successione mondiale di pizzerie investe sul Belpaese

Vuole ottenere nel giro di il 2% di parte di traffico. Avviata la campagna per il franchising

L’obiettivo dei interracialpeoplemeet app gratuita prossimi dieci anni ГЁ di arrivare a una parte del 2% delle pizzerie per Italia. CioГЁ verso 880 punti negozio. Г€ codesto il fine in quanto Domino’s pellicola, la multinazionale statunitense delle pizzerie, si pone verso. Tanto in quanto la catena, perchГ© quest’oggi ha issato la sua distintivo rosso-blu riguardo a 16mila negozi per 85 Paesi, ha incamminato una azione di coscrizione di imprenditori interessati ad ingrandire una pizzeria verso sigillo Domino’s mediante franchising costante lo Stivale. E appunto nello spazio di unito degli incontri per mezzo di i potenziali affiliati l’amministratore portavoce del unione per Italia, Alessandro Lazzaroni, ha bordato il concezione di arrivare verso 880 negozi per un decennio, concentrati nelle regioni del regioni nordiche e del nucleo sagace a Roma.

Sbarcata durante Italia, la laccio nata ha oggi 28 pizzerie in Italia. Milano, Torino, Bologna, Bergamo, Modena e Piacenza, sono queste le piazze dove Domino’s ha adepto verso mandar fuori pizze. Prossima apertura verso Trieste, all’interno del nocciolo comune Giulia, in il anteriore prova al annebbiato. Perché, in modo, Domino’s caccia locali contro strade se c’è corrente, controllo cosicché le consegne per dimora fanno la dose del leone nei profitti delle pizzerie, furbo al 60%. Assai giacché a Piacenza l’azienda sta valutando addirittura di apprestare una black kitchen, una vivande votata esclusivamente alle consegne verso dimora.

Appoggio sul franchising

L’obiettivo di Domino’s è di diventare “la anzi associazione digitale di consegne mediante Italia”, ha aforisma Lazzaroni, una volta McDonald’s, alla illustrazione a Milano. E durante ampliare il raggio di tetto, la disegno è il franchising, maniera appunto comunicato nel bilancio di Epizza spa, il unione perché detiene in 20 anni i diritti del bollo statunitense con Italia. “Vogliamo conquistare una guadagno del 50% di negozi gestiti di fronte da Domino’s e del 50% da affiliati, per capire a un rendiconto 30%-70%”, è taglio tracciata dall’ad.

Attraverso divenire franchisee la catene a stelle e strisce richiede locali di intorno a 120 metri quadri, unitamente un canone di dodici anni, soltanto dieci posti verso chiappe, affaccio sopra strade per mezzo di alto varco di automobile e un area di cinquantamila abitanti, raggiungibili entro nove minuti dai fattorini (dei quali 20mila verso tre minuti). La laccio trattiene un 6% di royalties sugli incassi con l’aggiunta di un 5% verso il commercializzazione, diviso in mezzo a digitale e pubblicazione offline. L’azienda stima affinchГ© l’investimento sigla cosГ¬ di 250mila euro, di cui 25mila di fee di passaggio verso Domino’s, e unitamente 100mila euro di disponibilitГ  individuale.

Sono pressappoco 14 gli impiegati in punto bottega, di cui sei fattorini. Il compagnia statunitense prevede che siano assunti, tanto giacché è stata l’unica multinazionale ad aver firmato la Carta di Bologna, il anteriore intesa ambiente per la registrazione del prodotto dei corrieri del alimentazione per abitazione.

Il pianoro di ampliamento

Epizza ha mosso un turno d’affari di 6,7 milioni, pressappoco raddoppiato considerazione all’anno precedentemente, bensì ha riservato con una scomparsa di 3,5 milioni. Sui risultati ha misurato sopra specifico l’avvio del opuscolo franchising, riguardo a cui la legame del Michigan ha scommesso le sue fiches durante crescere durante Italia. Per esame emerge in quanto la restauro dei negozi valeva, 1,6 milioni (591mila l’incremento nell’anno), 142mila la fee dal franchising (di cui 57mila nell’anno) e 880mila l’avviamento dei negozi (di cui a proposito di la mezzo maturata nel insegnamento).

Nel macchinoso la istituzione ha investito 3,85 milioni, a causa di lo ancora nella rinnovo di nuove pizzerie. Il passaggio appresso è stato l’avvio della azione di franchising. I dati dell’associazione del branca, Assofranchising, indicano affinché mediante Italia il sezione ha agitato 24 miliardi di euro di ambiente d’affari, con incremento del 2,6% stima all’anno passato. Però il ramo della ristorazione rappresenta attualmente una percentuale ridotta riguardo al avanzo d’Europa: 15% del complesso davanti il 31% con Spagna e il 34% sopra Francia.

Solitario per Lombardia il piano di Domino’s prevede: 14 pizzerie per Milano (coppia nuove arriveranno), tre per Brescia e paio per Bergamo e verso Monza. Domino’s vuole conquistare e Varese, Como, Lecco, Cremona, Mantova, Lodi e Pavia. Ed allargarsi nell’hinterland di Milano, nel Varesotto e in Brianza, con insegne per Sesto San Giovanni e Rho in precedenza, Cologno Monzese, Cinisello Balsamo, Paderno Dugnano, Rozzano, Vigevano, Legnano, torace Arsizio, Gallarate, Desio, Lissone, Seregno e Cantù. Durante occasione l’occhio resta attento al nord e al nocciolo Italia, cosicché possono avere luogo serviti sopra modico periodo dalla costruzione degli impasti di Domino’s verso Buccinasco, alle porte di Milano.

Controllo contraria

Quello italico ГЁ un piano per controtendenza. Poche settimane fa ГЁ arrivata la notizia della cessione di cento pizzerie della dipendenza mediante Svizzera, Islanda, Norvegia e Svezia perchГ© non rendevano. Le perdite dei punti vendita del sorpassato terraferma gravano sui conti della societГ , giacchГ© ha risoluto di focalizzarsi contro alcuni mercati importante.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *